23/01/2017
USA, attesa per i dati sull'inflazione e il terzo dibattito presidenziale
I mercati si muovono con fare guardingo, aspettando due eventi tra oggi e domani. Nel pomeriggio verranno resi noti i dati sull'inflazione, mentre domani ci sarà il terzo dibattito presidenziale tra Clinton e Trump. Da questi eventi dipenderà il probabile rialzo dei tassi di interesse a dicembre. [...]

Diventa anche tu un fan di BlogNews!
Clicca qui per accedere alla pagina su Facebook e poi premi il bottone "Mi piace".

Feed RSS dei commenti degli iscritti a BlogNews
Puoi seguire i commenti di questo post anche attraverso feed RSS.

Scritto da HelyRicci il 24/10/2016
Gli Usa si avviano rapidamente verso il rialzo dei tassi di interesse. Sia i dati macro più recenti che le prospettive di una elezione di Hillary Clinton alla Casa Bianca forniscono un assist decisivo alla Federal Reserve per procedere all'aumento del costo de denaro.

Esattamente ad un anno di distanza dall'ultimo intervento, l'istituto centrale americano si prepara ad effettuare una svolta restrittiva alla propria politica monetaria. Questo metterebbe ancora sotto più pressione la BCE, che invece va avanti da tanti mesi con la sua politica di Quantitative easing, senza però raccogliere grandi frutti.

Intanto le vicende di USA e UE si riflettono anche sul mercato valutario, dal momento che nel Forex la moneta unica ha di fatto bruciato tutto il guadagno accumulato sul dollaro nella prima parte dell'anno. Chi vuole [guadagnare con il forex trading] adesso punta forte sul biglietto verde, dal momento che molti analisti sono convinti che il trend ribassista del cross eur-usd continuerà ancora fino alla fine del 2016.

Come sempre, però, è bene usare prudenza quandosi fanno valutazioni di questo tipo, perché spesso e volentieri si rischia di dare per scontato dai fattori che potrebbero cambiare gli scenari (tipo le presidenziali USA).
Commento #1 | Permalink

Top 24 ore