30/03/2017
Valute, la Turchia non cambia la propria politica monetaria. La Lira guadagna terreno
La Banca centrale turca ha deciso di non modificare nulla della propria politica monetaria. La sola variazione riguarda il tasso del prestito di ultima istanza, incrementato dall'11% al 11,75%. La reazione dei mercati valutari è stata quella di comprare valuta turca, che è salita di conseguenza nel Forex. [...]

Diventa anche tu un fan di BlogNews!
Clicca qui per accedere alla pagina su Facebook e poi premi il bottone "Mi piace".

Feed RSS dei commenti degli iscritti a BlogNews
Puoi seguire i commenti di questo post anche attraverso feed RSS.

Scritto da HelyRicci 13 giorni fa
Quello che sta succedendo nei mercati valutari, sta risentendo moltissimo delle vicende politiche in atto in Europa. In Turchia ad esempio il governo Erdogan sta chiaramente imprimendo (apparentemente con la persuasione) la propria volontà alla Banca Centrale turca, che non può alzare i tassi di interesse.

Ma se guardiamo al resto d'Europa la situazione non è molto differente. Pensiamo a ciò che accade in Gran Bretagna, dove la Bank of England mantiene un profilo basso per via delle tante incertezze legate sia alla Brexit che alla situazione della sterlina.

A proposito della sterlina, abbiamo visto la valuta britannica schizzare questo pomeriggio (con un grafico dove c'era anche l'[indicatore demarker forex]) contro il dollaro e anche contro l'euro. Il pound ha accelerato dopo la scelta della BoE di lasciare i tassi immutati.

Occhio però perché seguendo la [trading cog belkhayate strategia] possiamo vedere che il movimento del pound propende verso una fase ribassista. Quindi occhio a fare trading su questa coppia valutaria perché rischiate di prendere un abbaglio. ne va dei vostri soldi...
Commento #1 | Permalink

Top 24 ore