BlogNews

25/11/2020


Tutti i commenti

Anche sullo spread Btp-Bund si sente l'effetto vaccini. Alti funzionari del governo USA hanno dichiarato che entro la prima metà di dicembre dovrebbero arrivare le prime dosi, che saranno messe a disposizione del personale sanitario. La notizia che anche Astrazeneca è molto vicina al lancio in commercio di un prodotto per prevenire il contagio da Covid, ha messo di buon umore i mercati. Al momento l'effetto benefico è anche più forte di timori che il veto posto da Ungheria e Polonia, possa bloccare il Recovery Fund.

Queste novità migliorano le prospettive economiche a medio-breve termine, e fanno scendere la richiesta dei “safe assets”, ovvero quegli strumenti poco remunerativi o, addirittura, costosi per via dei rendimenti negativi. Per questo motivo sui [migliori siti di trading autorizzati] gli analisti consigliano di investire su quegli strumenti che sono più rischiosi e remunerativi.

Non è un caso che il dollaro americano stia vivendo una fase di debolezza, perché la valuta a stelle e strisce è considerato il rifugio più liquido e sicuro (anche più dell'oro). Non è un caso neppure che sui [broker opzioni binarie non Esma (extra UE)] si moltiplichino le puntate sull'ulteriore deprezzamento del biglietto verde.
I segnali di ripresa che arrivano dai dati macro riguardanti la Eurozona, non bastano però per ritenersi soddisfatti. Lo sanno bene anche gli investitori, che non stanno spingendo più di tanto e anzi rimangono guardinghi sull'euro.
Discorso analogo vale per le Borse, che dopo un inizio di settimana super, hanno poi rallentato il passo. Basta leggere le notizie sul FTSE Mib, oppure le [news sul DAX 30].

Il fatto è che il numero di contagi continua a crescere. La Germania ha pubblicato 23.542 nuovi casi venerdì, il numero più alto dal inizio della pandemia; la Francia ha superato la Russia diventando il quarto paese più colpito al mondo. Anche l'Italia sta aumentando il numero di regioni "zona rossa".

E questo significherà un impatto forte sui risultati dell'attuale trimestre. Il cambio euro-dollaro è ancora poco sopra quota 1,18 venerdì, dopo che a inizio settimana aveva raggiunto il massimo di oltre due mesi a 1,19.
A tal proposito suggeriamo di avvalersi di osservare il grafico con il [metodo Fibonacci trading analisi tecnica].

Sul fronte della politica monetaria, la presidente della BCE Christine Lagarde ha accennato a ulteriori stimoli già a dicembre e ha messo in guardia sull'aumento dei rischi al ribasso per l'economia del blocco, affermando che l'impatto della pandemia continuerà probabilmente a pesare sull'attività economica anche nel 2021.
chiudere le scuole elementari sarebbe la definitiva sconfitta di un paese che da anni naviga nel limbo del quasi terzo mondo. I bambini di quell'età hanno bisogno di precisi riferimenti e di crearsi un metodo che affineranno negli anni scolastici a venire.
Se viene a mancare questo il paese sarà spacciato nell'immediato futuro
Gli sforzi profusi dal cartello OPEC+ per sostenere il prezzo del barile che è scivolato nel corso della pandemia globale, sta affrontando un nuovo grosso ostacolo, ossia l'incremento produttivo che sta avvenendo da diversi membri del Gruppo.

Ad aprile l'OPEC+ aveva accettato di effettuare tagli di produzione record di 9,7 milioni di barili al giorno. Ma in tempi recenti la Libia ha incrementato le esportazioni di petrolio, dopo la tregua sul territorio nazionale. Nel frattempo Iraq e Nigeria continuano a essere poco "attenti" nel rispettare gli impegni presi mesi fa con gli altri produttori.

Intanto il protrarsi della pandemia ha provocato una nuova ondata di calo dell'oro nero. Basta guardare i dati sulle [piattaforme trading online migliori]. Brent e WTI fanno fatica a reggere sui 40 dollari per barile. Per questo motivo il prossimo meeting ufficiale OPEC+, ormai imminente (è fissato per il 30 novembre), potrebbe decidere di allungare i tagli alla produzione attualmente in essere. L’Arabia Saudita e altri membri starebbero infatti valutando la possibilità di continuare i tagli alla produzione. Quindi, la produzione non verrà incrementata come prevede la tabella di marcia stabilita in precedenza.

Consiglio: per seguire meglio l'andamento delle quotazioni del petrolio, dovreste prima imparare [cosa sono gli indicatori leading].

Il segretario generale dell'Organizzazione, Mohammad Barkindo ha detto: "Continuiamo a vedere venti contrari. La domanda è in ripresa, così come la ripresa economica globale, ma a una velocità molto bassa".
L'impatto della pandemia da Covid è stato devastante in tutti i settori dell'economia. Ha ridotto il lavoro, ha ridotto i consumi, ha ridotto i volumi di attività delle imprese, costringendo molte di essere alla chiusura. La situazione peraltro rimane drammatica, perché in assenza di un vaccino e di una cura super-efficace, i timori restano intatti e col passare del tempo crescono.

Le prospettive di crescita si sono abbassate di nuovo in tutto il mondo, perché è parso chiaro a tutti che la tanto agognata ripresa a V non ci sarà. Anzi, adesso si fa sempre più concreto il timore che possano esserci nuovi lockdown, che fermerebbero di nuovo l'economia, portandoci indietro nel tempo di diversi mesi.

Ci conosce cos'è il [trading sui mercati otc], sa benissimo che lo scenario attuale sta avendo forti ripercussioni sull'umore dei mercati. Le Borse - dopo il rally tra fine primavera ed estate - adesso sono nuovamente sotto pressione.

Anche sul mercato valutario l'incertezza la fa da padrona. Il dollaro fa su e giù contro l'euro, eppure non riesce a venire fuori dai [forex rettangoli di continuazione inversione] che si sono formati nel corso degli ultimi tempi. Bisogna quindi approcciare con molta prudenza ai mercati, perché il clima è quanto mai incerto.
Direi che il COVID ha evidenziato tutta l'arretratezza dell'Italia più che ridimensionare lo smartphone. L'app Immuni non funziona perché non si sa farla funzionare, non è certo colpa dello smartphone o della tecnologia, ma dell'ignoranza abissale in cui verte questo Paese di persone, personale, uffici e burocrazia che si affida ancora a penna e calamaio. Siamo alle soglie del 2021, ma come mentalità non ci discostiamo dal Medio Evo
Basta vedere complottisti, negazionisti e analfabeti funzionali assortiti per vedere il disagio mentale causato dal Covid-19.
C'era molta attesa per l'intervento di Chistine Lagarde. La presidente della Bce ha ammesso che le misure che sono state prese per contenere l'avanzata del virus, benché necessarie possono bloccare la ripresa economica.

Per questo Lagarde l'istituto che lei dirige è pronto a varare nuovi stimoli monetari per supportare l'economia europea, colpita dalla crisi pandemica. Quando si parla di stimoli, non è escluso che si possa fare ricorso al taglio dei tassi di interesse, portandoli così al di sotto della soglia dello zero.

Le parole del capo della BCE sono molto importanti. Chi conosce [cosa sono i CFD cosa significa] comprende l'importanza dei suoi interventi.

Nel corso di un'intervista a Wall Street Journal, la presidente della Bce ha avvertito che la ripresa dell'economia europea appare un po' più «traballante», a causa della seconda ondata di infezioni che sta colpendo molti paesi. Inoltre ha precisato che il PIL della zona euro non tornerà ai livelli pre-Covid prima del 2022. Questo rende necessarie misure di stimolo prolungate da parte delle banche centrali del mondo.

Per adesso la Bce ha optato per non tagliare ulteriormente i tassi per quest'anno, ma la prospettiva sta indebolendo l'euro sul mercato valutario. Chi adotta [strategie opzioni binarie 60 secondi] ha cominciato a puntare a ribasso sulla valuta unica.
Superare le vittorie di Nadal a Parigi sarà ben più difficile!
qui c'è qualcuno che vuole prendere tempo...
L'amicone di Salvini e Meloni lavora contro l'Italia...
Vedere la Ferrari in questo stato fà venire molta rabbia
non avevamo dubbi..https://ciaovecio64.altervista.org/la-lombardia-siamo-noi-il-tridente/
La crescita del Pmi manifatturiero (La Germania ha continuato a guidare la classifica della ripresa) è un segnale molto positivo per l'Europa, perché significa che la ripresa procede. Tuttavia, alle bone notizie sul fronte economico non corrispondono quelle sul fronte sanitario. La crescita dei contagi ha fatto aumentare il timore di nuovi lockdown, e questa paura si avverte con forza sui mercati finanziari.

L'euro è scivolato sotto quota 1,17 nei confronti del dollaro, cosa che non accadeva da tempo. I [segnali forex affidabili gratis] adesso puntano sul biglietto verde, che sembra ver ritrovato slancio proprio dai rinnovati timori di lockdown.

Ricordiamo a tal proposito che bisogna utilizzare soltanto i [broker forex italiani autorizzati], per evitare di incorrere in truffe e perdite di capitale.

Va anche evidenziato che si continua a registrare nella UE una netta contrazione dell’occupazione. Tuttavia il tasso è rallentato principalmente nel manifatturiero, grazie in parte al miglioramento delle aspettative future. Allo stesso tempo nel corso del mese, la pressione sui prezzi ha indicato una moderazione.

La preoccupazione principale è se l’indebolimento dei dati di settembre aumenterà nel quarto trimestre, provocando un ritorno alla recessione dopo la troppo breve ripresa del terzo trimestre.

Top 24 ore

Trend del giorno in Italia sul Web