BlogNews

19/11/2017



Diventa anche tu un fan di BlogNews!
Clicca qui per accedere alla pagina su Facebook e poi premi il bottone "Mi piace".

Feed RSS dei commenti degli iscritti a BlogNews
Puoi seguire i commenti di questo post anche attraverso feed RSS.

Scritto da HelyRicci 10 giorni fa

Il processo di automazione e informatizzazione del trading online ha i suoi pregi e i suoi difetti. Del resto è chiaro che l'occhio umano vede meno di quello meccanico, ma quest'ultimo non è in grado di cogliere le sfaccettature del mercato. Non ha sentimento. Non si pone dubbi ma viaggia solo sui calcoli.

Di sicuro se volete riconoscere un [Top bottom failure swing] la macchina ci metterà meno tempo. Però non è un caso se molti broker non hanno neppure messo in offerta per i loro clienti i software di automazione delle decisioni di trading. L'unica variabile algoritmica sono gli avvisi di prezzo, i livelli di stop loss e take profit. Insomma elementi che tornano utili all'uomo ma non lo sostituiscono nel processo decisionale.

Bisogna fare attenzione al trading algoritmico, perché il fatto che le macchine non sbagliano deve tener sempre conto che dietro la programmazione della macchina c'è sempre un uomo, che gli errori i può commettere.

Il suggerimento quindi è di decidere quale tra [le migliori piattaforme di trading online] utilizzare, senza tenere conto della eventuale disponibilità di sistemi di trading automatizzato. Perché non è detto che funzioni. Meglio imparare ad agire con la propria testa e solo in seguito eventualmente automatizzare alcuni processi di trading operativo.

Commento #1 | Permalink


Top 24 ore