BlogNews

23/09/2018



Diventa anche tu un fan di BlogNews!
Clicca qui per accedere alla pagina su Facebook e poi premi il bottone "Mi piace".

Feed RSS dei commenti degli iscritti a BlogNews
Puoi seguire i commenti di questo post anche attraverso feed RSS.

Scritto da Maximo il 05/07/2018

La produzione di oro è decisamente calata nell'ultimo anno, ma se questo sarà una svolta d'allarme per il mercato si saprà solo tra qualche decennio. Basti pensare a come è cambiato il mercato dal 1970 ad oggi. L''avanzata di Cina e Russia in testa hanno cambiato drasticamente il panorama geografico delle miniere di metallo giallo. Nulla esclude che non possa esserci qualche nuova scoperta che cambierà ancora il panorama.

Nel frattempo l'oro sui mercati ha è sceso a un minimo annuale, in quanto ha perso circa il 4% nel mese di giugno stesso come evidenzia Plsu500 (qui potete trovare la [Guida plus500 come funziona webtrader]).
Nemmeno le tensioni internazionali di questi mesi hanno scaldato il mercato imprimendogli una impennata.

Complessivamente il primo semestre si è chiuso con un bilancio negativo del 3,8%, rispecchiando il rafforzamento del dollaro, che nello stesso periodo ha messo a segno un rialzo del 2,9%. Basta vedere una qualunque [migliore piattaforma trading Forex online] per vedere come di pari passo con l'aumento del biglietto verde ci sia stato il calo del metallo prezioso.

Eppure, non che mancherebbero le ragioni per comprare. Il timore più grande riguarda una possibile guerra commerciale tra le potenze economiche del pianeta, scatenata dai dazi dell’amministrazione Trump.

Commento #1 | Permalink


Top 24 ore