BlogNews

18/08/2022



Diventa anche tu un fan di BlogNews!
Clicca qui per accedere alla pagina su Facebook e poi premi il bottone "Mi piace".

Feed RSS dei commenti degli iscritti a BlogNews
Puoi seguire i commenti di questo post anche attraverso feed RSS.

Scritto da Maximo il 28/06/2022

Il calo dei prestiti concessi alle piccole imprese nell'ultimo decennio è un problema serio, che la politica non può più ignorare. Malgrado l'occupazione nel settore abbia complessivamente tenuto, i rubinetti delle banche si sono chiusi per circa un terzo. Gli [indicatori di volume] del credito evidenziano una riduzione 3 volte maggiore rispetto a quanto viene fatto per il complesso dei residenti (-10,9%).

Se alla fine del 2011 erano stati erogati alle piccole imprese prestiti per 190 miliardi di euro, questo importo alla fine del 2021 si era ridotto a meno di 130 miliardi. L'[Indicatore momentum analisi tecnica] evidenzia un trend in netto calo.

Questa tendenza è preoccupante perché le piccole imprese rappresentano il fulcro principale del nostro tessuto lavorativo. Il numero di lavoratori impiegati in queste imprese è decisamente più elevato rispetto alla media Europea, ed è addirittura il doppio di quanto si registra in Germania e Francia.

Purtroppo si sente il peso del continuo disimpegno delle banche dai territori. Sono stati chiusi quasi 10000 sportelli, che si sono ridotti di circa un terzo del totale. Questa desertificazione bancaria potrebbe costare molto cara alle piccole e piccolissime imprese, ma anche all'intera economia italiana.

Commento #1 | Permalink


Top 24 ore