BlogNews

20/01/2022



Diventa anche tu un fan di BlogNews!
Clicca qui per accedere alla pagina su Facebook e poi premi il bottone "Mi piace".

Feed RSS dei commenti degli iscritti a BlogNews
Puoi seguire i commenti di questo post anche attraverso feed RSS.

Scritto da Maximo 8 giorni fa

L'inizio del 2022 non è certamente entusiasmante per l'intero settore delle criptovalute. Diversamente a quello che molti analisti pensavano, il settore degli asset digitali - che già aveva vissuto una fine 2021 burrascosa - non solo non è riuscito a rimbalzare ma addirittura continua ad avvertire una forte pressione da parte dei venditori.

L'esempio più eclatante è Bitcoin. La criptovaluta più famosa del mondo non riesce a risalire la china e invertire un trend ribassista, che ormai sta vivendo da molto tempo, come ben conosce chi sa [come operare sul mercato otc].

Nei giorni scorsi la valuta digitale più famosa al mondo e finanche scesa sotto i 40.000.
A penalizzare la marcia di Bitcoin, sul quale non esistono [opzioni vanilla broker con cui negoziare] sono soprattutto due fattori.

Da un lato c'è l'approccio molto più aggressivo della Federal Reserve ormai lanciata verso l'aumento dei tassi di interesse. Questo finisce per penalizzare gli asset ritenuti più rischiosi, come le criptovalute.

Dall'altra parte c'è il problema dei disordini in Kazakistan, un paese molto attivo nella produzione di Bitcoin. Il blocco imposto dalle autorità a internet finisce per penalizzare l'attività dei miners.

Commento #1 | Permalink


Top 24 ore