BlogNews

20/11/2017


Risultati della ricerca per "http://gaianews.it"

Nel 2017 il buco dell’ozono è divenuto più piccolo

Gli scienziati della NASA e della NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) hanno affermato che nel 2017 le misurazioni strumentali effettuate hanno mostrato una riduzione di dimensioni del buco dell’ozono, la rarefazione dello strato atmosferico che si verifica sull’Antartide. Le dimensioni rilevate quest’anno – sostengono – sono le più piccole mai osservate dal 1988. Secondo … [...]


Virus negli abissi marini sono il motore della catena alimentare

Una ricerca italo-spagnola che coinvolge l’Ismar-Cnr, pubblicata su Science Advances dimostra che negli oceani profondi le infezioni virali del plancton rilasciano ogni anno 140 gigatonnellate di carbonio organico fresco per la catena alimentare dell’ecosistema. I risultati aiuteranno a migliorare le stime del ciclo globale del carbonio sulla terra, utili per la comprensione dei cambiamenti climat [...]


Trovate tracce del più grande dinosauro carnivoro vissuto in Africa

Un team internazionale di scienziati ha scoperto la prima prova che un enorme dinosauro carnivoro viveva nell’Africa meridionale all’inizio del Giurassico, circa 200 milioni di anni fa. Il team di studiosi, che comprende ricercatori dell’Università di Manchester, Regno Unito, dell’Università di Città del Capo, Sudafrica e della Universidade de Sao Paulo, Brasile, ha trovato infatti … [...]


Sull’isola di Giava, la più grande eruzione di fango del mondo

Il 29 maggio 2006 un evento sconvolgente si scatenò sull’isola di Giava. Fanghi bollenti, acqua e gas presero a scaturire da una ventina di crateri formatisi nel terreno, seppellendo intere città e costringendo gli abitanti ad una fuga precipitosa. Quattro mesi dopo, il sito più grande di questa eruzione di acqua e fango raggiunse un picco … [...]


Le migrazioni umane nel Sud-Est asiatico risalgono a 73mila anni fa

Una ricerca che ha coinvolto due Università australiane, l’Università del Queensland (UQ), di Brisbane, e l’Università Macquarie, di Sidney, suggerisce che gli esseri umani moderni potrebbero essere usciti dall’Africa e giunti nel Sud-Est asiatico 20mila anni prima di quanto è stato finora ritenuto. I risultati dello studio, che inizialmente era stato condotto separatamente ma che … [...]


Anidride carbonica e acqua dal mantello terrestre?

Le ricerche congiunte dell’Università del Texas ad Arlington (UTA) con l’Istituto Wadia per la Geologia Himalaiana ad Uttarakhand, in India, suggeriscono che l’idrogeno, l’ossigeno, l’acqua e l’anidride carbonica abbiano avuto origine nel mantello terrestre, a centinaia di chilometri sotto la superficie. “Questa scoperta è importante in quanto dimostra come potrebbe essere avvenuta l’evoluzione pl [...]


Fuga dall’Africa, 60mila anni fa, a seguito di un inaridimento del clima

Secondo uno studio condotto da un ricercatore dell’Università dell’Arizona (UA), che si è avvalso di prove genetiche, tra i 70mila e i 55mila anni fa – indicativamente attorno ai 60mila anni – si verificò una imponente migrazione umana dall’Africa verso l’Eurasia a causa del clima che da umido era divenuto molto asciutto. Già studi precedenti … [...]


Fonte insospettata di radioattività dall’incidente di Fukushima

Un team di scienziati americani e giapponesi hanno scoperto un luogo in cui non si aspettavano di poter trovare un accumulo di materiali radioattivi conseguenti al disastro della centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi: una mistura di sabbie e acque salmastre depositatasi al di sotto di spiagge distanti fino a 60 miglia dalla costa. Le sabbie … [...]


L‘isola di Pasqua era piu abitata di quanto ritenuto finora

L’Isola di Pasqua, chiamata dai nativi Rapa Nui, è stata avvolta nel mistero fin dal primo sbarco degli Europei, avvenuto nel 1722, il giorno di Pasqua (da cui il nome dato all’isola). Secondo una stima sommaria fatta dai primi visitatori, la popolazione si aggirava allora intorno ai 1500-3000 individui, un numero che appariva nettamente in … [...]


I cambiamenti climatici hanno effetti sul vulcanesimo

Sappiamo che il cambiamento climatico ha un impatto sui processi che avvengono sulla superficie terrestre, quali l’erosione e le fluttuazioni dei livelli del mare. Ma i processi fisico-chimici di superficie possono influire a loro volta sull’attività vulcanica? Questo è stato l’interrogativo posto dai geologi dell’Università di Ginevra (UNIGE, Svizzera), dell’Istituto di Scienze della Terra ICTJA- [...]


Il cancro? Non è non una patologia della modernità

Su Lancet Oncology una ricerca dei paleopatologi dell’Università di Pisa sulle mummie della corte aragonese di Napoli fa una scoperta importante, che tenta di rispondere alla domanda se le popolazioni del passato si ammalavano di cancro. Il tumore è una patologia che affligge solo il mondo moderno? Da decenni ormai la comunità scientifica si pone … [...]


Agente arancione: effetti sulla salute nel Vietnam oggi

Gli erbicidi usati dagli Stati Uniti cinquant’anni fa contro i Viet Cong durante la guerra del Vietnam potrebbero causare problemi di salute ancora oggi? Secondo un nuovo studio di Scienze ambientali, l’esposizione al cosiddetto ‘Agente arancione,’ il nome in codice dato dall’esercito USA ad un defoliante con cui vennero asperse le foreste del Sud del … [...]


Prevenire il tumore con l’aiuto di una App

Si chiama “A third less” e fornisce indicazioni sull’alimentazione da seguire e sull’attività fisica da svolgere attraverso contenuti multimediali. È stata realizzata da un team coordinato dall’Istituto di Neuroscienze del Cnr, con il supporto dell’Università di Padova e dell’Istituto Oncologico Veneto e sponsorizzato da Taked. Avere a disposizione sul proprio cellulare indicazioni utili a preveni [...]


Alieni cercasi. E se loro osservassero noi?

Un gruppo di scienziati della Queen’s University di Belfast, in collaborazione con l’Istituto Max Planck per la Ricerca sul Sistema solare, in Germania, hanno avuto l’idea di ribaltare la ‘caccia all’esopianeta’che si è scatenata nel mondo scientifico; la ricerca sempre più assidua di altri mondi su cui poter trovare qualche traccia di un’eventuale forma di … [...]


Nelle acque antartiche cambiano le reazioni al riscaldamento globale

Dopo il riscaldamento artificiale di una porzione di fondo marino nelle acque poco profonde dell’Oceano Antartico, un team scientifico angloamericano ha osservato che un incremento della temperatura di soli 1-2 gradi centigradi provocava un notevole impatto, del tutto inaspettato, sulla diversità della fauna marina, raddoppiandone, in pratica, i tassi di crescita. L’esperimento, definito dai ricer [...]


Top 24 ore

Notizie regionali

Cartina dell'Italia Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Emilia Romagna Liguria Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Campania Molise Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

Trend del giorno in Italia sul Web