BlogNews

22/05/2019


Risultati della ricerca per "https://www.corriere.it"

Domenica, all'alba | Il Caffè di Massimo Gramellini

Domenica, all’alba, l’ex pugile Lorenzo Sciacquatori rincasa nella palazzina popolare di Monterotondo Scalo più strafatto del solito. Trova la porta chiusa e la prende a calci. Le quattro donne della sua vita — la madre, la moglie, la sorella e la figlia — scappano in pigiama per sottrarsi al destino, ma lui riesce a raggiungerle e a colpirne un paio. Allora Deborah, la figlia-modello, la [...]


Dell'Aria che tira | Il Caffè di Massimo Gramellini

Da cittadino di questo arruffato Paese, sento di dovere delle scuse alla professoressa palermitana Rosa Maria Dell’Aria. Vorrei scusarmi anzitutto a nome di quei burocrati locali che in un sussulto di servilismo l’hanno sospesa da scuola per non avere censurato il video in cui i suoi studenti paragonavano le leggi razziali di Mussolini al decreto Sicurezza di Salvini. Una semplificazione [...]


Più ricco di così | Il caffè di Massimo Gramellini

Julian Richer ha sempre saputo di avere il destino nel cognome, che in italiano suona Più Ricco. Il giorno in cui compì sessant’anni, questo signore inglese con i capelli e i modi dell’eterno hippy ripensò al tratto di vita percorso fin lì. Ripensò all’azienda di impianti musicali che aveva fondato da adolescente, trasformandola un pezzo alla volta in un piccolo impero da duecento [...]


Il sondaggio | Il Caffè di Massimo Gramellini

Una ragazzina malese di sedici anni in pieno scompenso esistenziale lancia un sondaggio sulla sua sorte tramite Instagram, il social delle fotografie: «È davvero importante, aiutatemi a scegliere. Vita o morte?». Death or Life? D/L? I suoi followers si schierano, cliccando D a maggioranza (69%). La ragazzina prende atto della sentenza e la esegue, togliendosi la vita. Ho dovuto leggere tre [...]


Il caffè di Gramellini - Daniele De Rossi. Lo chiamavano capitan Futuro

Per tre lustri Daniele De Rossi è stato il figlio cadetto di mamma Roma. Lo chiamavano capitan Futuro, soprannome che nacque come augurio e divenne una maledizione. Il primogenito Totti sembrava la regina Elisabetta e quel futuro non arrivava mai. Quando Totti ha mollato la presa, De Rossi si è ritrovato capitan Presente a un’età in cui i campioni come lui cominciano ad appartenere al [...]


Il caffè di Gramellini | Tanto morirai come mio padre

Paolo Palumbo è un giovane chef sardo. Un giorno il mestolo con cui stava girando il sugo gli è caduto di mano. È così che ha scoperto di avere la Sla. Da allora il fratello Rosario è diventato il suo braccio stellato: in cucina frigge e condisce sotto la supervisione di Paolo. La loro storia intenerirebbe un carroarmato. Invece da qualche tempo sui social fioriscono insulti e auspici di [...]


Una carezza nel buio | Il Caffè di Massimo Gramellini

Una volta sentii Andrea Bocelli dire una cosa meravigliosa: il mondo è pieno di male, ma se nonostante tutto rimane in piedi, è perché di bene ce n’è un po’ di più. In un piccolo paese chiamato Consuma, un pugno di case sparpagliate sull’Appennino toscano, tutte le mattine il signor Romano solleva dal letto le sue ottantaquattro primavere, le sistema dentro l’automobile e passa a [...]


Ha ragione Totti | Il Caffè di Massimo Gramellini

Ah, il potere della semplicità e della sintesi. Se Ilary Blasi fosse mia moglie e, avendo postato sui social una foto innocente della sua bambina intenta a giocare alle costruzioni, si fosse sentita rispondere da un odiatore: «Spero che le tue figlie non seguano il tuo esempio: sei diventata un mostro, brutta, sei riuscita a rovinarti, povera ignorante», avrei replicato più o meno così. [...]


L'amore acido | Il Caffè di Massimo Gramellini

A Sara non sta bene che lui l’abbia lasciata dopo nemmeno un mese. Lo implora, lo minaccia, lo perseguita con messaggi minatori. Quando arriva a tagliargli le gomme dell’auto, lui la denuncia ai carabinieri e, per competenza, alle Iene. L’Italia gode di un efficiente sistema giudiziario televisivo: le Iene indagano, Forum giudica e dei latitanti si occupa Chi l’ha visto? L’inviata del [...]


Il caffè di Gramellini - L’ombelico del mondo. L'aereo in fiamme a Mosca e lo zaino di Dmitry Khlebushkin

In principio Dio creò Dmitry Khlebushkin. Domenica scorsa, quest’uomo vaccinato contro l’altruismo si trovava sull’aereo russo in fiamme. I passeggeri delle ultime file spingevano nel tentativo di avvicinarsi agli scivoli, ma lui ostruiva il passaggio per recuperare lo zaino dall’apposita cappelliera. Chissà di quali segreti era depositario, quello zaino. Talmente importanti da [...]


L’arma disarmante - Massimo Gramellini

Mi si nota di più se non vado al Salone del Libro perché lascia spazio ai fascisti, oppure se ci vado perché non voglio lasciare spazio ai fascisti? Il dilemma del pensatore sinceramente democratico è sempre il solito: come comportarsi di fronte all’Uomo Nero, che ieri si chiamava Berlusconi e oggi Salvini. La presenza tra gli stand torinesi di una casa editrice vicina a CasaPound passerebbe [...]


Come siamo Messi | Il Caffè di Massimo Gramellini

Un bambino mi ha chiesto di spiegargli per quale ragione il fenomeno Leo Messi, che è nato in Argentina e abita in Spagna, abbia ricevuto la cartolina per presentarsi a votare in Italia, mentre la saltatrice con l’asta Great Nnachi, che in Italia ci è nata, non riesca a farsi convalidare il record nazionale appena stabilito. Voleva capire, il bambino, come mai a un signore che non parla [...]


Nuovo Cinema Inferno

Se combino qualcosa che reputo buono e me ne vanto con gli amici, sono un narciso. Ma se combino qualcosa di orribile, mi riprendo con il telefonino mentre lo faccio e poi sparo il filmato nell’iperspazio affinché tutti ammirino la mia malvagità, che cosa sono? Anzitutto un fesso, verrebbe da suggerire, dal momento che proprio quelle immagini serviranno a inchiodarmi alle mie responsabilità. [...]


Faccetta bianca - Massimo Gramellini

La verità è che avevamo capito male. Nell’autunno scorso il camerata Francesco Chiricozzi, consigliere comunale di Casa Pound in un comune del Viterbese, pubblicò sui social la foto di un manifesto fascista. Vi appariva un uomo di colore che, con sguardo lascivo e mani prensili, si avventava su una donna bianchissima e biondissima, lo stereotipo di una svedese più che di una mediterranea. [...]


Scusa, ma non ti seguo

Gigino ha smesso di seguire Matteo. E allora anche Matteo ha imbracciato la tastiera come se fosse un mitra e ha cancellato Gigino dalla sua vita. Legittima difesa. Ora il divorzio tra i due accalappiavoti è ufficialmente compiuto. Per lasciarsi non basta più essere in disaccordo su tutto, dal futuro della Raggi a quello di Gattuso. Nell’era dei social, una rottura è veramente tale solo [...]


Top 24 ore

Notizie regionali

Cartina dell'Italia Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Emilia Romagna Liguria Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Campania Molise Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

Trend del giorno in Italia sul Web